Corso ECM gratuito per medici e farmacisti

VIII FORUM NAZIONALE FARMACI E DISPOSITIVI MEDICI
Quali prospettive/iniziative per ottimizzare l’impiego delle risorse e garantire la qualità delle prestazioni sanitarie

28-29 Aprile 2017 Catania
Plaza Hotel Catania

Razionale

Il nuovo Codice degli Appalti ha prodotto uno tsunami amministrativo, sia per la integrazione della notevole quantità di adempimenti già vigenti in materia sia per le difficoltà interpretative ed applicative delle norme ivi contenute, piuttosto che per la sua immediata applicazione, anche se spesso rinviata a specifiche linee guida, che non ha lasciato margini di “riflessione” pre-applicativa. All’incertezza derivante da tale repentina applicazione del nuovo codice, occorre aggiungere la simultanea accelerazione, legata alle relative disposizioni nazionali e regionali, in ordine alla centralizzazione degli acquisti ed alla conseguente operatività delle centrali di committenza, ed il peso specifico di queste sulle attività.

Per questa ragione, supportati dalla professionalità dei relatori, l’odierno Forum è il luogo nel quale canalizzare le diverse perplessità interpretative e gestionali legate alla applicazione del nuovo Codice al fine di poter rappresentare la tematica degli appalti, che risulta essere ancora uno dei temi più sentiti, vissuti ed affrontati in ambito nazionale, in modo tale da far emergere e sviluppare un utile dibattito tra gli operatori dei servizi/settori di provveditorato. Il Forum è incentrato sugli elementi cardinali della nuovo codice: semplificazione, trasparenza, qualità, lotta alla corruzione e conflitto d’interesse.

Appare doveroso cominciare dalle esperienze maturate in questo primo anno di utilizzo del nuovo strumento normativo e, quindi, il commento al testo, possibili interpretazioni, focus sulle problematiche aperte e sui nuovi scenari che si profilano, nonché sui i principali provvedimenti attuativi del codice ed in particolar modo le prime Linee guida ANAC ed i primi Decreti Ministeriali. L’obiettivo è analizzare, ad un anno di distanza, lo “stato dell’arte” del codice, le Linee guida ANAC, le iniziative intraprese per dare concreta applicazione a quei concetti più volte espressi sulle potenzialità degli istituti delle nuove direttive europee, e quindi del nuovo Codice, sulla flessibilità e sulla negoziazione, i nuovi istituti contrattuali.

Il Forum vuole riservare particolare attenzione al tema del “Conflitto d’interesse ed alla possibile corruzione in Sanità” esaminando le disposizioni normative introdotte dal D.Lgs. n. 50 e quelle esposte nella normativa anticorruzione e sulla trasparenza, auspicando un inversione di rotta culturale rivolta alla prevenzione piuttosto che alla repressione grazie, anche, al forte contributo di rispetto del principio della par condicio e della trasparenza, della propria azione amministrativa, che i provveditori della Sanità sono in grado di garantire.

Una seconda sessione del Convegno sarà rivolta a fare il punto sull’aggregazione della domanda, per verificare quanto stanno effettivamente funzionando i nuovi soggetti aggregatori e, particolarmente la C.U.C. Siciliana. Una sessione del Forum potrà essere dedicata, infine, alla celebrazione del 40° Anniversario della nascita dell’Associazione attraverso un excursus su quanto portato avanti in tale lasso di tempo.

Così come il sistema Sanità si prefigge l’obiettivo dell’appropriatezza delle prestazioni erogate, allo stesso modo gli attori coinvolti nel processo di procurement devono porsi il medesimo obiettivo perseguendo la sostenibilità del SSN formulando proposte operative in grado di determinare la coesistenza delle diverse istanze e necessità. È lampante che l’assioma “provveditore/esperto di procedure amministrative in materia” è ampiamente superato; al Provveditore — R.U.P./D.E.C. — si chiede di essere un esperto del marketing di acquisto così come della gestione contrattuale e corretta esecuzione del contratto, ma anche persona al di sopra delle parti in grado di conciliare trasparenza, efficienza e legalità in maniera tale da potersi definire un “manager degli acquisti” sebbene nel particolare campo del diritto pubblico.

Scarica il Programma

Scarica il Comunicato Stampa

Leave a Comment

Contattaci

Inviando il messaggio acconsenti al trattamento dei dati personali (decreto legislativo 196 del 30/Giugno/2003)

Not readable? Change text.

Start typing and press Enter to search